Il telaio incantato

Un modello di cervello concepito con criteri scenografici in cui immergersi. Nessuna pretesa realistica: è un installazione artistica che cerca di visualizzare ed evocare, l'estrema complessità dell'organo.

I grandi progressi delle neuroscienze e i nuovi strumenti per "vedere" il cervello mentre lavora, ci permettono di indagare efficacemente i meccanismi cerebrali, di fare ipotesi sul funzionamento della "fabbrica del pensiero" e sulla natura della coscienza.

Il cervello umano è la sorgente di tutta la sapienza del mondo. In un organo grande come un pompelmo, cento miliardi di cellule nervose, i neuroni e un numero mille volte superiore di collegamenti interagiscono continuamente formando una trama complessa che il grande fisiologo Charles Sherrington definiva, con una metafora, il "telaio incantato".

In questa installazione vediamo come, attraverso le complesse interazioni che l'encefalo e il midollo spinale stabiliscono con gli organi di senso, i muscoli e i vari organi del corpo, si compie il processo d'integrazione fisiologica e comportamentale con l'ambiente. Ciò è reso possibile da un breve filmato che ripercorre i primi istanti del risveglio e le principali azioni ad esso collegate e grazie alla presenza di un cervello tridimensionale che si illumina nelle aree interessate: coscienza, udito, vista, movimento, tatto, emozioni e olfatto in rapporto a quanto avviene nel filmato.